Cavolfiore marinato al bourbon (o quasi)

DifficultyBeginnerCategoryRating

Dopo le quesadillas, funambuline ti propone qui una ricetta originale di cavolfiore arrostito che le è stata ispirata da una delle nostre salse piccanti da barbecue, o barbecue-piccante, come preferisci. Ti lasci tentare?

Prep Time10 minsCook Time20 minsTotal Time30 mins
Spicy cauliflower

Ingredienti

Yields1 Serving
 0,50 cavolfiore
 1 tbsp di salsa di soia
 1 tbsp di salsa di pesce
 1 tbsp di succo di limone
 1 tbsp d’olio d’oliva
 1 tsp di zucchero di canna
 1 tsp di pepe
 1 tsp di polvere d’aglio
 1 tsp di zenzero in polvere
Opzionale
 2 tbsp di semi di sesamo grigliati
 0,50 quarti di lime

Ricetta

1

Accendere il forno a convezione a 200 gradi (forno tradizionale: 220 gradi)

2

Tagliare il cavolfiore in fioretti (ossia in pezzetti, ivi incluso il tronco che va tagliato a pezzi, si mangia). Mettere i fioretti in una grande coppa d’acqua per lavarli, scolare e porre ad asciugare su uno straccio i pezzi di cavolfiore. 
Consiglio: se sei da solo/a, è sufficiente ½ cavolfiore, ma ti consiglio di cucinare il cavolfiore intero, perché questa ricetta è molto buona anche fredda, e si conserva addirittura una settimana in frigo, e in ogni caso, tutto il resto che puoi fare con l’altra metà del cavolfiore sarà meno buono.

3

In un sacchetto come quelli per congelare gli alimenti abbastanza grande da contenere il cavolfiore, mettere tutti gli ingredienti della marinatura e mescolare bene finché lo zucchero non sarà sciolto. (Non usare lo zucchero bianco, se hai del miele o dello sciroppo d’acero è meglio)

4

Preparare una placca da forno e coprire con della carta oleata.

5

Mettere i pezzi di cavolfiore perfettamente asciutti nel sacchetto con la marinatura, chiudere il sacchetto con un nodo e impastare il cavolfiore con la sua marinatura per qualche minuto finché non sia penetrata anche nelle fessure più piccole. (Se usi una scodella piuttosto che un sacchetto, bisogna mescolare con le mani e forse preparare un po’ più di marinatura, perché se ne perde un po’.)

6

Prendere i pezzi di cavolfiore uno per uno, porli sulla placca da forno uno accanto all’altro. 
Non rovesciare il sacchetto in un colpo solo, perché le gocce di marinatura da sole sulla carta oleata bruceranno e copriranno il delicato profumo della magnifica salsa Cajohn’s, sarebbe un peccato.

7

Lasciar cuocere per 20 minuti, il cavolfiore deve essere morbido, ma non deve essere ridotto in una purea né bruciato.

8

Opzionale: per servire, cospargere il cavolfiore di semi di sesamo grigliati e aggiungere dei quarti di lime.

9

Puoi servire questo cavolfiore come contorno, o semplicemente con del riso e un uovo fritto. È buonissimo anche freddo, come un’insalata (e in questo caso uso la maionese, è la morte sua).

Sa la reazione nella tua testa è questa: perché il cavolfiore, ma non è disgustoso il cavolfiore?
Capisco, è solo perché non lo hai mai mangiato così, marinato e arrostito, è delizioso. Perché? Perché tutti questi angolini permettono di nascondere tanta marinatura e perché si sposa meravigliosamente con la salsa un po’ affumicata, un po’ zuccherata e soprattutto piccante di Cajohn’s!
Se raccomando questa salsa qui, è perché con il suo equilibrio delicato, la semplicità del cavolfiore permetterà di sentire bene le sfumature, il lato affumicato del bourbon, la dolcezza della vaniglia, il gusto fruttato e la potenza dei peperoncini chipotle e habanero, una delizia!

La dose della marinatura è simile per ½ cavolfiore o per 1 cavolfiore intero. Per l’intensità della marinatura con questa salsa (classificata allo stadio 3 su 8 della nostra scala), ecco i nostri consigli di dosaggio:

  • • Stadio 1: se hai degli ospiti di cui non conosci la resistenza al peperoncino: mettere un solo cucchiaio di salsa piccante nella marinatura e servirne un po’ a parte.
  • • Stadio 2: per dei palati a cui piace il piccante, ma che non sono dei fuoriclasse, è meglio seguire la ricetta come è.
  • • Stadio 3: hai un’ottima resistenza al peperoncino, ricetta come è + salsa a parte per intingere
  • • Stadio 4: chili head le cui papille gustative sono fuse per overdose di capsaicina, consiglio di usare piuttosto la Evil Bastard de Hell Fire, 2 cucchiai, e di aggiungere un cucchiaio di salsa barbecue.

Se non hai questa magnifica Cajohn’s, ti propongo queste salse alternative:

Cajohn’s El Corazon, Born to Hula Smokehouse Blues, The Chillimaster’s Private Reserve Hellfire, oppure da Crazy Bastard, la Habanero & Tomatillo o la Scotch Bonnet & Caribbean Spices. Delle salse piene di gusti complessi ed unici che questa ricetta saprà valorizzare.

ShareTweetShare

Ricetta di Funambuline

Ingredients

 0,50 cavolfiore
 1 tbsp di salsa di soia
 1 tbsp di salsa di pesce
 1 tbsp di succo di limone
 1 tbsp d’olio d’oliva
 1 tsp di zucchero di canna
 1 tsp di pepe
 1 tsp di polvere d’aglio
 1 tsp di zenzero in polvere
Opzionale
 2 tbsp di semi di sesamo grigliati
 0,50 quarti di lime

Directions

1

Accendere il forno a convezione a 200 gradi (forno tradizionale: 220 gradi)

2

Tagliare il cavolfiore in fioretti (ossia in pezzetti, ivi incluso il tronco che va tagliato a pezzi, si mangia). Mettere i fioretti in una grande coppa d’acqua per lavarli, scolare e porre ad asciugare su uno straccio i pezzi di cavolfiore. 
Consiglio: se sei da solo/a, è sufficiente ½ cavolfiore, ma ti consiglio di cucinare il cavolfiore intero, perché questa ricetta è molto buona anche fredda, e si conserva addirittura una settimana in frigo, e in ogni caso, tutto il resto che puoi fare con l’altra metà del cavolfiore sarà meno buono.

3

In un sacchetto come quelli per congelare gli alimenti abbastanza grande da contenere il cavolfiore, mettere tutti gli ingredienti della marinatura e mescolare bene finché lo zucchero non sarà sciolto. (Non usare lo zucchero bianco, se hai del miele o dello sciroppo d’acero è meglio)

4

Preparare una placca da forno e coprire con della carta oleata.

5

Mettere i pezzi di cavolfiore perfettamente asciutti nel sacchetto con la marinatura, chiudere il sacchetto con un nodo e impastare il cavolfiore con la sua marinatura per qualche minuto finché non sia penetrata anche nelle fessure più piccole. (Se usi una scodella piuttosto che un sacchetto, bisogna mescolare con le mani e forse preparare un po’ più di marinatura, perché se ne perde un po’.)

6

Prendere i pezzi di cavolfiore uno per uno, porli sulla placca da forno uno accanto all’altro. 
Non rovesciare il sacchetto in un colpo solo, perché le gocce di marinatura da sole sulla carta oleata bruceranno e copriranno il delicato profumo della magnifica salsa Cajohn’s, sarebbe un peccato.

7

Lasciar cuocere per 20 minuti, il cavolfiore deve essere morbido, ma non deve essere ridotto in una purea né bruciato.

8

Opzionale: per servire, cospargere il cavolfiore di semi di sesamo grigliati e aggiungere dei quarti di lime.

9

Puoi servire questo cavolfiore come contorno, o semplicemente con del riso e un uovo fritto. È buonissimo anche freddo, come un’insalata (e in questo caso uso la maionese, è la morte sua).

Cavolfiore marinato al bourbon (o quasi)

Lascia un commento